Switch Off DVB T2

SWITCH-OFF Cosa ci attende nel 2021 e 2022
Con l’avvento del 5G, la banda 700 MHz ( compresa tra 694 MHz e 790 MHz) al momento utilizzata per i programmi televisivi trasmessi sul digitale terrestre del canale E49 al canale E60 dovrà essere assegnata agli operatori di telefonia mobile in tutti gli stati membri dell’Unione Europea.
Modifiche che riguardano Televisori e Decoder
Fase 1 abbandono trasmissioni in MPEG-2
1° Settembre 2021 sarà dismessa la tecnologia di compressione video MPEG-2 per tutti i canali TV in favore della tecnologia MPEG-4 (AVC) oggi usata per i canali HD.
Per verificare se il televisore o il decoder sia compatibile è sufficiente sintonizzarsi su uno dei canali in alta definizione: su Rai Uno HD (501) piuttosto che su La 7 HD (507).
Fase 2 passaggio al DVB T2 HEVC
Dal 21 giugno al 30 giugno 2022 in tutta Italia si passerà dal vecchio standard DVB T alla nuova tecnologia
DVB T2 HEVC 10 bit , per capire se il Televisore o Decoder è utilizzabile verificare le specifiche se è dotato di tuner DVB-T2 (con la codifica HEVC a 10 bit), oppure sarà sufficiente sintonizzarsi sui canali 100 e 200, rispettivamente di Rai e Mediaset: chi riuscirà a vedere le trasmissioni (una schermata blu con la scritta “Test Hevc main 10”) questo conferma che TV o Decoder sono compatibili.

Modifiche che riguardano gli impianti di ricezione Antenne, Centralini ecc.
Liberazione banda 700 MHz in Italia (verranno spenti i canali dal 49 al 60 )
Inizio 1 Settembre 2021, Completamento 30 Giungo 2022
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito il Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze (PNAF), secondo il quale l’Italia verrà divisa in 4 macro aree.
Calendario per la liberazione della banda 700 MHz

1° settembre – 31 dicembre 2021

Area 2 Saranno coinvolte le regioni Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia ( tranne la provincia di Mantova ), provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano
Area 3 Veneto provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna ( tranne la provincia di Piacenza )
1° gennaio – 31 marzo 2022 Area 1
Saranno coinvolte le regioni Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna.
1° aprile – 20 giugno 2022 Area 4
Saranno coinvolte Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche.
Casi particolari spegnimento canali 50, 51, 52 e 53
Per evitare disturbi con gli stati confinanti in cui lo switch-off per la banda 5G è già iniziato, dal 1° gennaio 2020
in alcune aree del territorio nazionale (zone di confine o zone costiere ) sono stati spenti i canali 51 e 53
mentre per i canali 50 e 52 sono state assegnate delle frequenze transitorie
Il canale 50 passa nel canale 54 o 23, il canale 52 passa nel 58